Lecce, 3 aprile 2024 – C’è chi vuol dividere e chi vuole unire. La Flc Cgil, il sindacato che tutela i diritti di lavoratrici e lavoratori della conoscenza (scuola, università, ricerca, formazione, Afam), ha scelto da che parte stare. Con una carovana dei diritti partita a novembre, il cui slogan è più che esplicito (“Stesso Paese, stessi diritti”) sta toccando tutti i territori italiani per offrire assistenza e dare informazioni sull’autonomia differenziata, una riforma che sarà uno tsunami per il sistema scolastico nazionale. Il tour fa tappa venerdì 5 aprile a Lecce: al mattino il camper sosterà in via di Valesio, all’ingresso del polo universitario Studium 2000; nel pomeriggio, a partire dalle 16.30, è in programma un seminario sull’autonomia differenziata al Castello Carlo V (sala del Bastione della Trinità).

Il camper dei diritti. Venerdì il camper incontrerà i lavoratori della conoscenza, ma anche gli studenti universitari ed i cittadini, davanti a Studium 2000. Qui a partire dalle ore 10 interverranno: per il comparto ricerca, Giovanna Occhilupo, segretaria provinciale della Flc Cgil; per l’università Roberto Cirillo, Pina Marselli, Giuseppe Taccarelli e Daniela Toma; per scuola, formazione e Afam, i segretari provinciali della Flc Cgil, Francesca Franza e Antonio Ligori.

Sull’autonomia differenziata. “Una, unica, unita” è il titolo della tavola rotonda organizzata nel pomeriggio al Castello Carlo V. Dopo i saluti della segretaria generale della Flc Cgil, Rosa Savoia, della segretaria generale della Cgil, Valentina Fragassi, e del sindaco, Carlo Salvemini, sono previsti i contributi dei rappresentanti degli studenti, Alessandro Carbone (Link Lecce) e Sabrina Loparco (Udu Lecce). Sarà poi la volta della tavola rotonda, alla quale parteciperanno: Guglielmo Forges Davanzati, docente di Economia Politica di Unisalento; Paola Martino, esperta di politiche di genere di Unisalento; Domenico Zizzi, docente del Conservatorio Tito Schipa; Ezio Falco, segretario generale della Flc Cgil Puglia. Seguiranno gli interventi dal pubblico. Modera il giornalista Stefano Martella.

La gallery